Sei qui: home > monte bianco > catena monte bianco > settore settentrionale

Catena del Monte Bianco:
6) Settore settentrionale (Svizzera-Francia)

Il settore settentrionale del gruppo del Monte Bianco si snoda serpeggiante verso Nord al confine tra Francia e Svizzera, digradando con le sue ultime propaggini verso Martigny.
A Ovest è delimitato dall'ultima parte della valle di Chamonix (Val d'Arve), che corre parallela. Poco a Nord di Argentière, la valle termina con il Col de Montets (1461 m) e il Col de Balme (2191 m). Il primo dei due passi è ancora in territorio francese e percorso da strada carrozzabile. Il secondo risulta al confine con la Svizzera e percorso da sentieri, strada sterrata e impianti di risalita.
A Est il gruppo montuoso si affaccia sulla Val Ferret svizzera, che gli corre parallela. La valle inizia a Sud, in prosecuzione della Val Ferret italiana, con la quale comunica attraverso il Col du Grand Ferret (2537 m) e il Col du Petit Ferret (2486 m).

Immagine provvisoria.

Immagine provvisoria.

Il settore settentrionale inizia con la bella cuspide del Mont Dolent (3820 m), l'ultima cima del settore centrale (vedi 4). La catena montuosa si dirige verso Nord con alcune cime minori: le Aiguilles Rouges, la Tour Noire (3837 m), l'Aiguille de l'A Neuve (3753 m). Al Col du Tour Noire (3535 m) piega verso Ovest, completando la cerchia che racchiude il vallone d'Argentière (vedi 5) e il suo lunghissimo ghiacciaio. Dal colle la cresta si alza a formare l'Aiguille d'Argentière (3902 m) e la magnifica Aiguille du Chardonnet (3824 m). Le due cime, per quanto alte, devono vedersela con l'imponente muraglia che le fronteggia sull'altro versante del vallone, culminante nell'Aiguille Verte (vedi 5).
Dopo l'Aiguille du Chardonnet la catena punta di nuovo verso Nord fino a formare l'Aiguille du Tour (3544 m), l'ultima cima dell'intero gruppo. Due creste parallele scendono dall'Aiguille du Chardonnet e dall'Aiguille du Tour verso Ovest e formano l'ultimo vallone glaciale del versante francese, con l'aspro ghiacciaio di Tour.

Mappa del settore in preparazione.

Mappa del settore in preparazione.

Le creste che scendono verso Est, sul versante svizzero, sono molto evidenti e formano grandi valli glaciali. Da Sud a Nord, la prima si stacca dal Mont Dolent. Una seconda, più evidente, inizia al Col du Tour Noire, forma la cima della Grande Lui (3509 m), si dirama in sottocreste che scendono in Val Ferret e delimita a Nord il vallone dell'A Neuve. Una terza cresta si stacca tra l'Aiguille du Chardonnet e dall'Aiguille du Tour, si dirige verso Nord-Est a formare le Aiguilles Dorées (3519 m). Con una delle sottocreste che scendono dalla Grande Lui, racchiude il vallone e il circo glaciale del vasto ghiacciaio di Saleina. Sul versante Nord delle Aiguilles Dorées e dell'Aiguille du Tour si estende il vallone du Trient, l'ultimo grande vallone di tutto il Monte Bianco, noto per il suo ghiacciaio poderoso.

Immagine provvisoria n.2.

Immagine provvisoria n.2.

Il settore settentrionale del Monte Bianco è molto selvaggio. Gli unici mezzi di risalita a disposizione collegano Tour in Francia al Col de Balme e agevolano l'accesso al vallone di Tour.
I punti d'appoggio in Francia sono: il Refuge d'Argentière (2771 m) e il Refuge de Lognan (2032 m) nel vallone d'Argentière, il Refuge Albert 1er (2706 m) nel vallone di Tour. In Svizzera: il Bivouac de Dolent-La Maye ( m), la Cabane de l'A Neuve (2735 m), la Cabane de Saleina (2691 m), il Bivouac de l'Envers des Dorées (2983 m), la Cabane du Trient (3170 m), la Cabane d'Orny (2826 m).

prenotazioni

Check in
Check out
Adulti:
Bambini:
cerca

immagini

altre immagini Altre foto Monte Bianco.

webcam

Webcam Hotel Aigle.

altre webcam Webcam Hotel Aigle, Courmayeur, Monte Bianco.