Sei qui: home > courmayeur > sport > sci alpino

Sci alpino a Courmayeur

Quando si parla di sci e snowboard, Courmayeur si colloca tra le stazioni più importanti in Italia e le più famose in Europa.
Il meraviglioso scenario, con la maestosa presenza del Monte Bianco, e le ottime condizioni di innevamento senz'altro aiutano. Ma il fattore decisivo di successo è la vastità e varietà dell'offerta, che si articola sul comprensorio Courmayeur Mont Blanc, sulle opportunità offerte dalla Funivia del Monte Bianco e su un sistema completo di servizi allo sciatore.

Sciatori sulle piste di Courmayeur.

Sciatori sulle piste
di Courmayeur.

Il comprensorio Courmayeur Mont Blanc Checrouit-Val Veny 

Il comprensorio si sviluppa sui due versanti della cresta che separa Courmayeur dalla Val Veny. Interessa i pendii che scendono verso Plan Checrouit e quelli sul lato destro della Val Veny.
È un sistema molto vasto, che comprende quasi 30 piste, per un totale di ca 100 Km. Piste belle, ben curate, favorite dal buon innevamento naturale e, se necessario, da un efficiente sistema di innevamento artificiale. Ce ne sono di tutte le difficoltà, azzurre, rosse, nere. Ideali sia per gli sciatori esperti che per i principianti anche se, va detto, non sono mai banali. Tra esse spiccano per bellezza la "Gigante", la "Aretu", la "Gabba" e la recondita "Joula". Bellissime anche le piste nere, tra cui merita di essere ricordata la pista "dell'Orso", un unicum in tutta la Valle d'Aosta per il fatto di essere lasciata non battuta e cunettosa per il piacere di chi ama una discesa molto tecnica. Dalla Testa d'Arp (2755 m.), il punto più alto, si sviluppa uno degli itinerari "fuori pista" più importanti della zona.
Il comprensorio è servito da 18 impianti di risalita: 4 funivie, 2 telecabine, 8 seggiovie, 4 skilift.
I punti di partenza dal fondovalle sono tre, ognuno dotato di biglietterie e parcheggi. Courmayeur, dove parte la grande funivia per Plan Checrouit (1704 m.), a sua volta punto di partenza di svariati impianti. Dolonne, dove parte la nuova telecabina anch'essa per Plan Checrouit. Entrèves, dove parte la funivia per Pre de Pascal (1912 m.), che permette di raggiungere gli impianti della Val Veny.
A completare il quadro sono i numerosi punti di ristoro, disseminati lungo tutta la rete. Ma, soprattutto, l'imperdibile colpo d'occhio sul massiccio del Monte Bianco, che si estende fino alle Grandes Jorasses. Una meraviglia che da sola giustifica lo skipass.
Dall'inverno 2012-13, inoltre, ci sono delle novità. Innanzitutto, l'apertura del nuovo "Snowpark" per la pratica del "freestyle", che presenta tra l'altro anche un gigantesco Big Air Bag, il più grande materassone d'Europa per provare i salti con gli sci senza farsi male. In secondo luogo, il WiFi libero su tutto il comprensorio, x avere informazioni aggiornate in tempo reale.

Mappa del comprensorio Courmayeur Mont Blanc Checrouit-Val Veny.

Mappa del comprensorio Courmayeur Mont Blanc Checrouit-Val Veny.

La Funivia del Monte Bianco 

La Funivia del Monte Bianco è una delle grandi attrazioni di Courmayeur e di tutta la Valle d'Aosta.
L'impianto sale a Pavillon (2173 m.) e prosegue fino ai 3374 m. del Rifugio Torino. Quindi, mediante una galleria interna con montacarichi, è possibile salire fino a Punta Helbronner (3462 m.), punto di partenza per meravigliosi itinerari di sci "fuori pista" tra i ghiacciai del Monte Bianco.
La partenza è a La Palud, frazione di Courmayeur a breve distanza dall'imbocco del traforo, dove si trovano parcheggi, noleggi di attrezzature e punti di ristoro.
Come ampiamente spiegato alla pagina sulla Funivia, sul versante italiano attualmente sono in corso i lavori di costruzione di un nuovo impianto, destinato a sostituire quello attuale. Questo è fonte di alcuni disagi che, peraltro, incidono marginalmente sulla percorrenza degli itinerari sopracitati.

La funivia Courmayeur-Plan Checrouit e la catena del Monte Bianco sullo sfondo.

La funivia Courmayeur-Plan Checrouit e la catena del Monte Bianco sullo sfondo.

Altri comprensori sciistici nelle vicinanze

Tra coloro che stazionano per più giorni nella stessa località sciistica è normale che nasca la voglia di provare posti diversi. Per costoro Courmayeur può offrirne un'ampia scelta, sia in Valle d'Aosta che in Francia.
A soli 25 Km., ad esempio, si raggiunge La Thuile. Il suo comprensorio, grazie ai collegamenti con il Passo del Piccolo San Bernando e con La Rosière, in Francia, dispone di quasi 150 Km. di piste di ogni difficoltà, tra cui le famose piste nere di rientro, molto lunghe e difficili.
Un'alternativa un poco più distante è Pila, raggiungibile da Aosta lasciando l'auto al parcheggio e salendo comodamente sulla veloce telecabina. Numerose le piste e gli impianti, che portano fino a 2700 m. di quota.
Percorrendo il tunnel del Monte Bianco si perviene in territorio francese, dove si possono provare i comprensori di Chamonix, Les Huches e Argentière. Particolarmente noto quest'ultimo per la salita a Les Grandes Montets (3275 m.), da cui si può partire per una picchiata di 2000 metri!

Discesa in neve fresca nella Vallée Blanche, il sogno di tutti gli sciatori.

Discesa in neve fresca nella Vallée Blanche, il sogno di tutti gli sciatori.

Freeride: itinerari "fuori pista" 

Il territorio di Courmayeur è ideale per i "fuori pista". Come è già stato accennato, gli itinerari principali sono quattro.
Innanzitutto, la discesa dalla Testa d'Arp (2755 m.), punto più alto del sistema di impianti Checrouit-Val Veny. È un itinerario, lungo, ma non molto impegnativo, tranne l'inizio.
Tre i percorsi in partenza da Punta Helbronner. Il primo è la discesa del ghiacciaio del Toula fino al Pavillon. L'itinerario si svolge in territorio italiano e prevede la discesa lungo gli splendidi e impegnativi pendii a lato della seraccata. Una cavalcata tra le guglie del versante Sud del Monte Bianco, che, se l'innevamento lo permette, può proseguire anche fino a La Palud.
Il secondo è la mitica traversata da Punta Helbronner a Chamonix, lungo la Vallée Blanche e la Mer de Glace. È una discesa molto lunga, ma non particolarmente impegnativa, che generalmente termina alla stazione di testa di Montenvers, dove parte il trenino per Chamonix. Un grande classico, a tu per tu con il Dente del Gigante, il Grand Capucin, le Grandes Jorasses, le Aiguilles de Chamonix e l'Aiguille Verte.
La terza è la discesa del Marbrée, lungo canalone che dall'Aiguille de Marbrée scende verso Entréves. È una discesa ripida e difficile, consigliata a sciatori con una certa esperienza.
E parlando proprio di freeride, è di questi anni l'affermazione di Courmayeur come sede di competizioni a livello internazionale. Da alcuni anni, infatti, è una delle tappe dello Swatch Freeride World Tour, campionato mondiale del freeride.

Scuola di sci e snowboard e noleggio materiale 

I servizi per lo sci sono senz'altro all'altezza delle piste e degli impianti.
A Courmayeur sono attive 2 scuole di sci: la Scuola di Sci Courmayeur e la Scuola di Sci Monte Bianco. La prima ha sede in via Roma 48, la seconda sulla strada Regionale 51. Le lezioni di gruppo si svolgono prevalentemente alla mattina, sulle piste del Comprensorio Checrouit-Val Veny. Mentre al pomeriggio si tengono le elzioni individuali. Gli appuntamenti con gli istruttori hanno luogo generalmente a Plan Checrouit e Pre de Pascal.
Sia a Courmayeur che nei pressi della partenza degli impianti sono situati numerosi negozi specializzati nel noleggio del materiale: sci, skiboard, scarponi, caschi, sci per discipline tecniche (come il curving). Qui è anche possibile curare la manutenzione dei propri attrezzi (lamine e solette). Punti di noleggio si trovano anche alle stazioni di arrivo a Plan Checrouit e Pre de Pascal, dove, tra l'altro, è anche possibile lasciare in custodia i propri sci e scarponi.

prenotazioni

Check in
Check out
Adulti:
Bambini:
cerca

immagini

altre immagini Altre foto Courmayeur.

webcam

Webcam Hotel Aigle.

altre webcam Webcam Hotel Aigle, Courmayeur, Monte Bianco.